Barcellona: la città che non si ferma mai

3 Nov

L’esigenza di prendersi un momento di pausa da tutto e tutti è assolutamente sacrosanta, quell’insopportabile senso d’insoddisfazione deriva il più delle volte dalla noia.
La spia che ci deve mettere in allarme sul nostro stato di stress è di sicuro l’apatia, quando tutto ci appare come scontato, quando nulla riesce a trasmettere stimoli, quando l’emozione è talmente lontana che il nostro elettrocardiogramma è praticamente piatto, allora è arrivata proprio l’ora di fare le valigie ed andare.
Andare dove?
Se ve lo state chiedendo avete tutti quei sintomi dei quali abbiamo discusso prima.

La meta è importante, tanto quanto il viaggio, scegliere di partire per ritrovare la carica necessaria, la spinta interiore ad andare avanti implica anche una valutazione dei nostri desideri e delle nostre aspettative per non rischiare di rimanere delusi.

Se si vuole andare a colpo sicuro la città per la quale optare è senza ombra di dubbio Barcellona, la citta della Spagna seconda soltanto all’altrettanto spettacolare Madrid, il regno della coesistenza tra antico e moderno, il Paese dei giovani, di quelli che nello spirito non invecchiano mai.
Un soggiorno a Barcellonarichiede un ingrediente particolare, l’abbandono del bigottismo.

Una volta giunti in questa città, iniziate a guardarvi intorno, tutto sembra avere una marcia in più, tanto che alla fine, anche per un solo momento vi balenerà di sicuro in mente l’idea di trasferirvi per vivere e lavorare qui.
Dovunque si trovi il vostro albergo a Barcellona avrete una piazza vicino a farvi compagnia, una piazza dove la gente s’incontra persa tra arte e storia.

La prima tra tutte, Plaça Catalunya, è incantevole, con le sue palme, i suoi colori accesi e vivaci, è posta a una delle estremità della Rambla.
PlaçaReial, invece che è stata realizzata nella metà del diciannovesimo secolo è circondata da una serie di portici e ha dei lampioni firmati Gaudì.

Plaça Nova ha due torrioni che risalgono all’epoca romana, di elevato valore storico, ci si cala immediatamente in un’altra atmosfera che va vissuta e respirata a pieno.
Barcellona riserva sorprese nell’architettura civile, che è sempre imponente e sfarzosa, nei suoi palazzi ottocenteschi, simbolo del grande regno che si è dimostrato nella storia.
Se si volessero approfondire le fasi artistiche, ci sono spesso esposizioni monografiche di artisti gloriosi del passato o di quelli emergenti del presente, perché Barcellona da occasioni ai giovani, osa, si spinge oltre e non ha paura di metterci la faccia.

Il museo di Picasso, che vede esposte le opere del periodo blu dell’artista ovvero quello in cui si trasferì a Barcellona, nonostante avesse i natali nella città di Malaga, a sud della Spagna.
La sera Barcellona non va a dormire, non si concede nemmeno un po’ di meritato riposo e così nei vari ristoranti e bar si incontrano persone che sembrano piene di energie come se fosse mattina.
Il momento della cena è fondamentale, di solito avviene verso le nove e mezza, come tutti i Paesi latini e goderecci, i pasti durano tanto e cominciano tardi. Vale la pena aspettare se il risultato sono piatti variegati e gustosi come quelli di Barcellona.

La cucina rivela il carattere di una città, il fatto che qui si mangino in egual maniera sia carne che pesce e che anzi si tenda a mischiarli in vari piatti, come la paella, ma come anche pollo e aragosta, la dice tutta sulle tendenze sperimentali di questo esuberante popolo.

Un fine settimana, un ponte, dei giorni festivi, è sempre l’occasione giusta per prenotare un volo e un hotel, e raggiungere questo luogo meravigliosi, che siate da soli o in compagnia, tanto gente da conoscere non mancherà sicuramente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: